26/02/2015 - La prossima estate in Italia i primi bebè nati da fecondazione eterologa

Sono circa 30 le fecondazioni eterologhe -attraverso la donazione di gameti esterni alla coppia - che sono state effettuate in Italia da quando la consulta ha dichiarato incostituzionale il suo divieto nella legge 40/2004. Sono state eseguite in Toscana, Sicilia, Lazio e Veneto. E i primi bebè nasceranno quest’estate.

Nelle altre Regioni italiane la pratica non è ancora partita perché si aspetta ancora l'inserimento della PMA nei Livelli essenziali di assistenza (Lea) a livello nazionale. 

I problemi da affrontare riguardano anche questioni delicate come i rimborsi per le donatrici e il registro dei donatori. 

Secondo gli esperti c’è comunque ancora molta confusione e paura tra operatori e coppie nei confronti di questa pratica. 

Secondo Antonino Guglielmino, direttore medico dell'associazione siciliana Hera onlus, la fecondazione eterologa “va invece incoraggiata per far nascere più bambini nel nostro Paese… La classifica internazionale ci vede oggi purtroppo ancora al 18esimo posto su 21 Paesi". 

La Sicilia detiene per il momento il record regionale con 20 fecondazioni eseguite, di cui 6 sono in “dolce attesa” e il primo bebè nascerà ad agosto. In Toscana, la prima coppia che ha concepito un figlio con fecondazione di tipo eterologa "è in attesa da tre mesi", quindi il bebè dovrebbe nascere attorno a giugno. 

FONTE: ADNKRONOS