Associazione tra irregolarità del ciclo mestruale e caratteristiche endocrine e metaboliche della PCOS

L’obiettivo di questo studio è di analizzare l’associazione tra le irregolarità del ciclo mestruale e i valori di insulino-resistenza nelle donne che soffrono di PCOS, associazione che è stata messa già in evidenza da studi preliminari ma limitati.
L’insulino-resistenza è una condizione frequente della sindrome dell’ovaio policistico e contribuisce all’aumento del rischio di diabete mellito di tipo 2 e di malattie cardiovascolari.

Lo studio ha analizzato 1285 donne con PCOS suddivise a seconda della tipologia del ciclo mestruale: amenorrea (assenza prolungata di mestruazioni per almeno 3 mesi), oligomenorrea (ricorrenza delle mestruazioni ad intervalli di tempo superiori ai 35 giorni) e polimenorrea (aumento della frequenza del ciclo che compare ad intervalli di durata inferiore ai 24 giorni).

I risultati hanno mostrato che l’amenorrea è associata con una maggiore insulino-resistenza nella PCOS, l’oligomenorrea è associata ad un rischio minore di insulino-resistenza rispetto all’amenorrea e la polimenorrea sembra essere ancora più benigna dal punto di vista metabolico.
Pertanto il tipo di anomalia del ciclo mestruale sembra rappresentare un utile strumento per identificare un profilo metabolico ostile nella PCOS.

Fonte: European journal of Endocrinology. Ottobre 2012.
Link a Pubmed: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23109645