Mio-Inositolo più D-Chiro-Inositolo migliorano il profilo lipidico nella PCOS

LA TERAPIA COMBINATA MIO-INOSITOLO PIU’ D-CHIRO-INOSITOLO RIDUCE IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE MIGLIORANDO IL PROFILO LIPIDICO IN PAZIENTI CON PCOS.

Le donne con sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) presentano diversi fattori che aumentano il rischio cardiovascolare, come l’insulino-resistenza e la dislipidermia.

Il mio-inositolo e il D-chiro-inositolo hanno dimostrato di migliorare sia l’insulino-resistenza che l’iperandrogenismo, e in più di indurre l’ovulazione in donne con PCOS. Tuttavia, i loro aspetti sulla dislipidermia sono meno chiari.

Lo scopo di questo studio è quello di valutare se la terapia combinata mio-inositolo più D-chiro-inositolo (in un rapporto di 40:1) possa migliorare il profilo metabolico, e quindi ridurre il rischio di disturbi cardiovascolari.

STUDIO: Sono state reclutate 20 pazienti obese con PCOS. Il profilo lipidico è stato valutato misurando colesterolo totale, LDL, HDL e trigliceridi prima e dopo 6 mesi di trattamento con la terapia combinata. I fattori secondari includevano cambiamenti nell’indice di massa corporea (BMI), nel rapporto vita-fianchi, nella percentuale di grasso corporeo e nella pressione sanguigna.

RISULTATI: La terapia combinata mio-inositolo e D-chiro-inositolo migliora significativamente i livelli di LDL, HDL e trigliceridi.

CONCLUSIONI: La terapia combinata mio-inositolo più D-chiro-inositolo è in grado di migliorare il profilo metabolico della PCOS, e quindi è in grado di ridurre il rischio cardiovascolare.

FONTE: PubMed, European Review for medical and pharmacological science