26/09/2011 - Troppo caffè nuoce alla fertilità

Uno studio dell’Università del Nevada, pubblicato sul British Journal of Pharmacology, afferma che bere grandi quantità di caffè, te e alcuni analcolici e anche mangiare molta cioccolata potrebbe ridurre le possibilità di concepimento nelle donne. I ricercatori avrebbero infatti scoperto che la caffeina interferisce con la funzionalità della muscolatura liscia delle tube di Falloppio, il cui compito è aiutare gli ovociti a raggiungere l'utero.
Studiando questo processo nell'apparato riproduttivo dei topi, i ricercatori statunitensi hanno osservato che la caffeina altera la distribuzione di cariche elettriche sulle membrane delle tube, inibendo le contrazioni e quindi la funzionalità della muscolatura liscia.
Ma che significa “grandi quantitativi”? Uno studio multicentrico, condotto ormai 14 anni fa in Europa su donne tra i 25 e i 44 anni, aveva mostrato che chi consuma oltre 500 mg di caffeina al giorno impiega l’11% di tempo in più a ottenere un figlio rispetto alla media. Un altro studio, questa volta statunitense, sostiene invece che oltre i 300 mg giornalieri si ha un abbassamento del 27% delle chance di concepire, rispetto alle donne che non assumono caffeina.
L’importanza di questa ricerca secondo gli studiosi è quella di farci capire meglio come funzionano le tube di Falloppio per comprendere ancora meglio le cause delle gravidanze ectopiche, condizioni patologiche molto dolorose nelle quali gli embrioni si impiantano nelle tube invece che nell'utero, che possono mettere a rischio anche la vita della madre.

Fonte: “Inhibitory effect of caffeine on pacemaker activity in the oviduct is mediated by cAMP-regulated conductances”, British Journal of Pharmacology.