10/10/2013 - La fertilità si preserva anche a tavola

Dalla Harvard School of Public Health arriva una scoperta che potrebbe migliorare il livello di fertilità nelle donne.

Si è notato infatti, che le donne attente alla dieta sperimentano un calo dei problemi di infertilità e di ovulazione rispetto alle donne che non si attengono a un regime alimentare corretto, o quantomeno sano.

L’alimento più contestato sarebbe il caffè. Le controindicazioni non si presentano se ci si limita a un paio di tazze al giorno, ma con quantità eccessive la prospettiva cambia.

A tal proposito, nella Fertility Clinic di Aarhus è stato fatto uno studio che dimostra quanto un’ eccessiva dose di caffeina minerebbe la fertilità: infatti, le donne che bevono più di 5 caffè al giorno ridurrebbero del 50% le probabilità di concepire un figlio.

Per gli uomini il discorso non cambia: fumo, colesterolo e malattie come il diabete incidono notevolmente sulla fertilità.

A livello generale, gli accorgimenti da prendere riguardano il consumo di alimenti ricchi di grassi saturi come burro, uova e condimenti, a cui bisognerebbe preferire pane, pasta e riso integrali; il consumo di frutta e verdura deve essere regolare e abbondante, così come l’attività fisica, per prevenire l’aumento di peso, nemico della fertilità.

Per riuscire nel concepimento inoltre, bisogna prestare attenzione anche alle eventuali allergie o intolleranze alimentari, che, attaccando il sistema immunitario, ostacolano lo sviluppo dell’ovulo.

FONTE: ItaliaSalute