26/02/2015 - Arriva l’ormone “blocca stress” che aiuta il concepimento

E’ ormai un fatto dimostrabile che lo stress nelle donne aumenta i fallimenti nel concepimento.

Ora però dalla California arriva una soluzione. Un gruppo di ricercatori della università di Berkeley ha scoperto che, tagliando i livelli di un ormone recentemente osservato, che si chiama RFRP3, è possibile bloccare lo stress che influenza i tassi di gravidanza.

I risultati dello studio, riportati dal quotidiano britannico Daily Mail, illustrano la possibilità di creare un farmaco capace di "spegnere" gli effetti dello stress sul corpo. Ma come funziona l’ormone RFRP3?

Questo ormone è prodotto nel cervello di tutti i mammiferi e ha l'effetto di "disattivare" il sistema riproduttivo prima della pubertà. Secondo i ricercatori, può proteggere il corpo della donna nei momenti di stress, quando è dannoso concepire. Inoltre, questo ormone può fermare la riproduzione anche più tardi nella vita.

Per arrivare a questi risultati sono stati condotti alcuni test sui topi femmina messi sotto pressione per diverse ore al giorno per quasi tre settimane e che poi hanno tentato di accoppiarsi. Le cavie stressate sono risultate meno interessate all'accoppiamento e quando sono rimaste incinte hanno avuto più probabilità di abortire. Questo perché i livelli dell'ormone RFRP3 sono rimasti elevati.

I ricercatori hanno poi mostrato che la riduzione di RFRP3 ha fermato lo stress con effetti positivi sulla fertilità. Ora il passo successivo sarà quello di sviluppare una pillola capace di abbassare i livelli di RFRP3 nel tentativo di replicare lo studio, finora condotto solo sui topi, anche sugli esseri umani.

FONTE: AGI SALUTE