06/10/2015 - Scoperti i geni che attivano lo sviluppo dell’embrione

Quali sono le tappe successive alla fecondazione di un ovulo?

E’ stato pubblicato sulla rivista Nature il primo studio internazionale che mappa i geni attivati nell’ovulo dopo la fecondazione.

Questo studio è il frutto della collaborazione tra ProCrea, centro di medicina della riproduzione di Lugano, e l’Università di Ginevra, il tutto coordinato dal Dipartimento di Bioscienze e Nutrizione del Karolinska Institutet, Università di Medicina svedese. La ricerca verte sulle primissime fasi dello sviluppo embrionale, lo start-up genetico che permette la formazione di una nuova vita ed individua i nuovi geni.

Già si sapeva che all’inizio dello sviluppo una sola cellula fecondata dava il via alla riproduzione sviluppando l’embrione.

Non si conoscevano però quali geni si attivassero come responsabili di questo processo, dando per scontato che lavorasse solo il genoma materno. I risultati della ricerca hanno mostrato che dei 23mila geni facenti parte del DNA, solo 32 si attivano dopo due giorni dalla fecondazione. Il terzo giorno si arriva a 129.

Inoltre, la ricerca ha scoperto anche sette nuovi geni non noti in precedenza. Secondo gli esperti questo studio potrebbe essere precursore di nuovi trattamenti per la sterilità, fornendo indizi utili per la riprogrammazione delle “cellule staminali pluripotenti”.

FONTE: ANSA