Effetti benefici di una dieta povera di carboidrati in donne con PCOS
La riduzione dell’insulina mediante la dieta può rappresentare un trattamento non farmacologico di grande interesse per le donne con sindrome dell'ovaio policistico (PCOS), nelle quali un elevato tasso di insulina può esacerbare i sintomi, stimolando la sintesi di testosterone.

Questo studio è stato progettato per determinare se una modesta riduzione dei carboidrati (CHO) contenuti nella dieta influenzi la responsività delle β-cellule, la concentrazione sierica di testosterone e la sensibilità all'insulina nelle donne con PCOS.

Ad un campione di trenta donne con PCOS sono state fornite due diete: una 'standard' ed una a basso contenuto di carboidrati, per 8 settimane in ordine casuale con 4 settimane di sospensione.

Si è misurata: la responsività delle β-cellule, la sensibilità all'insulina per l’intera durata della prova (monitorando i valori di insulina e di glucosio); la resistenza all'insulina; il testosterone totale e l’immunodosaggio.
Attraverso l’analisi di tutti i dati combinati, il mutamento dei livelli di testosterone è stato positivamente associato con i cambiamenti nei livelli di insulina a digiuno.

In conclusione si può dire che nelle donne con PCOS, una modesta riduzione dietetica di carboidrati ha numerosi effetti benefici sul profilo metabolico, cosa che può portare ad una diminuzione del testosterone in circolo.

FONTE: PubMed