Il mio-inositolo, molto più del D-chiro-inositolo, è in grado di migliorare la qualità degli ovociti nell’ICSI.

European Review for Medical and Pharmacological Science, Aprile 2011

Unfer V, Carlomagno G, Rizzo P, Raffone E, Roseff S.
AGUNCO, Obstetrics and Gynecology Centre, Rome, Italy.

Abstract
Durante la tecnica ICSI (intracytoplasmic sperm injection cycles) il mio-inositolo è in grado si migliorare la qualità degli ovociti, molto più che il D-chiro-inositolo. Lo afferma un recente studio prospettico, controllato e randomizzato.

Obiettivo
La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è la più comune causa di infertilità dovuta a disfunzione mestruale e gli agenti insulino-sensibilizzanti sono il trattamento medico più promettente per questa malattia. Il mio-inositolo e il D-chiro- inositolo sono agenti insulino-sensibilizzanti usati nel trattamento della PCOS. In questo studio, si vogliono comparare gli effetti del mio-inositolo e del D-chiro-inositolo sulla qualità degli ovociti in pazienti euglicemici affetti da PCOS.

Materiali e metodi
Per questo studio sono state reclutate 84 pazienti euglicemiche affette da PCOS e sottoposte a trattamenti di ovulazione indotta per mezzo di ICSI. 43 partecipanti hanno ricevuto 2g di mio-inositolo due volte al giorno e 41 hanno invece assunto 0,6 g di D-chiro-inositolo sempre due volte al giorno.

Risultati
I risultati dello studio mostrano che il numero totale degli ovociti recuperati non differisce nei due gruppi di trattamento. Invece, il numero totale degli ovociti maturi è significativamente aumentato nel gruppo trattato con il mio-inositolo rispetto a quello trattato con il D-chiro-inositolo. Allo stesso tempo, il numero degli ovociti immaturi è calato nel gruppo di pazienti trattate con mio-inositolo. Infine, il gruppo trattato con mio-inositolo mostra un aumento del numero medio di embrioni di alta qualità e del numero totale delle gravidanze comparato con il gruppo trattato con D-chiro-inositolo.

Conclusioni
I dati dello studio mostrano che, nella PCOS, le pazienti aventi una normale risposta all’insulina, il trattamento con mio-inositolo, rispetto a quello con il D-chiro-inositolo, è in grado di migliorare la qualità degli ovociti e degli embrioni durante i protocolli di stimolazione ovarica.

LINK A PUBMED