Il mio-inositolo può prevenire il diabete gestazionale nelle donne affette da PCOS

Gynecologicla Endocrinology - Novembre 2011

D'Anna R, Di Benedetto V, Rizzo P, Raffone E, Interdonato ML, Corrado F, Di Benedetto A.
Department of Obstetrics and Gynecology, University of Messina , Italy.

Lo studio è una valutazione retrospettiva sulla prevalenza di diabete gestazionale (GD) nelle gravidanze di donne con la sindrome dell’ovaio policistico a cui è stato somministrato il mio-inositolo.
Sono state prese in esame 98 donne per un periodo di tre anni, divise in due gruppi: sperimentale e di controllo. Il gruppo sperimentale ha assunto il mio-inositolo durante tutta la gravidanza, mentre il gruppo di controllo è stato trattato con metformina ma ha smesso l’assunzione dopo la diagnosi di maternità.
Dopo aver eliminato i casi di aborti spontanei e di gravidanze gemellari, è stato preso in considerazione per la valutazione un numero definitivo di 46 donne nel gruppo del mio-inositolo e 37 nel gruppo di controllo.
Il risultato primario è stato la comparsa del diabete gestazionale in entrambi i gruppi, mentre gli esiti secondari sono da considerarsi frutto della stessa gravidanza: disordini ipertensivi, nascita prematura, macrosomia e la presenza di taglio cesareo. La prevalenza del diabete gestazionale nel gruppo trattato con il mio-inositolo è stata del 17,4%, rispetto al 54% del gruppo di controllo.
Di conseguenza, nel gruppo di controllo, il rischio di insorgenza di diabete gestazionale è risultato essere doppio rispetto al gruppo a cui è stato somministrato il mio-inositolo. Non si sono trovate differenze significative per quanto riguarda gli esiti secondari.
Questo studio suggerisce un possibile effetto positivo del mio-inositolo nella prevenzione primaria del diabete gestazionale nelle donne affette da PCOS.

Link a Pubmed