Il potenziale ruolo del mio-inositolo nel trattamento delle malattie metaboliche

Diversi isomeri dell’inositolo, in particolare il mio-inositolo e il D-chiro-inositolo, hanno mostrato di possedere proprietà insulino-mimetiche e di essere efficienti nel ridurre la glicemia post-prandiale.

Inoltre, le anomalie nel metabolismo dell’inositolo che sono state associate all’insulino-resistenza e a complicazioni a lungo termine di carattere vascolare e diabetico, supportano l’importanza del ruolo dell’inositolo nel metabolismo del glucosio.

L’obiettivo di questo studio è quello di concentrarsi sui potenziali benefici di un integratore alimentare di mio-inositolo, di gran lunga l’isomero più comune nei prodotti alimentari, per trattare disturbi associati all’insulino-resistenza (PCOS, diabete mellito gestazionale o sindrome metabolica), o nella prevenzione e trattamento di alcune complicanze del diabete (neuropatia, nefropatia, cataratta).

La rilevanza di una strategia nutrizionale è stata discussa in ogni contesto, sulla base degli studi clinici e/o su animali.

Le fonti alimentari di mio-inositolo e il suo metabolismo – dalla sua assunzione fino alla sua escrezione renale - sono stati presi in considerazione da questo studio.

Infine, sono stati affrontati gli effetti insulino-sensibilizzanti dell’inositolo e, in particolare, il possibile ruolo dei glicani dell’inositolo come secondi messaggeri di insulina.

FONTE: PubMed