Cos’è

L’irsutismo è una manifestazione che si caratterizza, da un punto di vista clinico, per la comparsa di peli in zone in cui normalmente la donna è glabra e, da un punto di vista etiopatogenetico, per l’aumentata secrezione e azione degli ormoni sessuali maschili chiamati androgeni, in primis il testosterone, che sono comunque presenti anche nella donna.

Intanto i peli vanno distinti in due tipologie:

  • Peli terminali (duri, spessi e scuri)
  • Vello (peli morbidi, sottili e chiari)

L’irsutismo è caratterizzato dalla presenza di peli terminali è va distinto da un altro fenomeno chiamato ipertricosi che invece produce l’aumento di peli di tipo vello in zone in cui normalmente la donna presenta crescita di peli.

Le cause

Sono molte le patologie che possono causare irsutismo, ma la maggior parte sono di natura endocrina. A seconda della causa all'origine del disturbo, l'irsutismo può essere distinto in: 

  • irsutismo di origine ovarica (legato generalmente alla presenza di sindrome dell’ovaio policistico)
  • irsutismo surrenalico (legato a patologie che colpiscono i surreni, come l’iperplasia che porta all’ingrossamento delle ghiandole che producono in maniera eccessiva gli androgeni)
  • irsutismo iatrogeno (legato all'assunzione di determinati tipi di farmaci o sostanze)
  • irsutismo idiopatico (quando il disturbo non è associabile a malattie o a cause predisponenti).

Dopo la menopausa, i cambiamenti ormonali possono provocare l’aumento dei peli, soprattutto nella faccia; in questo caso non si tratta di irsutismo, ma di un altro fenomeno noto come ipertricosi ovarica.

La diagnosi

Prima di effettuare esami di laboratorio, la prima diagnosi di irsutismo è spesso basata su criteri fisici semi-oggettivi. Ferriman e Gallwey hanno messo a punto una tabella per una rapida ed indicativa diagnosi del disturbo. In base alla qualità ed alla densità dei peli nelle varie zone corporee, viene attribuito un punteggio che va da 1 (disturbo poco evidente) a 4 (marcato). Per poter parlare di irsutismo il punteggio derivante dalla somma dei singoli valori, dev'essere di 8 o superiore. Se il punteggio va da 8 a 12, l'irsutismo viene considerato lieve; se il punteggio va da 13 a 18, siamo di fronte a un irsutismo moderato; infine, se il punteggio è maggiore di 18, l'irsutismo viene considerato grave.

(Scala di Ferriman-Gallwey. Fonte: Università La Sapienza di Roma, Dipartimento di Fisiopatologia medica)

Dopo questa valutazione fisica, la diagnosi richiederà gli esami del sangue per valutare i livelli degli ormoni e del testosterone, e nel caso identificare l’irsutismo come una conseguenza di elevati livelli di androgeni.

Segni e sintomi

Ecco un elenco dei segni e dei sintomi che possono presentarsi nelle donne con irsutismo, in misura maggiore o minore, a seconda che l’irsutismo sia un sintomo di squilibri ormonali o di patologie specifiche:

  • Crescita dei peli nell’addome, seno e sopra le labbra
  • Cicli mestruali irregolari
  • Acne
  • Iperandrogenismo (tra cui calvizie, pelle grassa, voce maschile, muscolatura ben sviluppata, allargamento del clitoride, mestruazioni irregolari, e cambiamenti psicologici (ad esempio, accresciuta libido, aggressività)
  • Obesità, soprattutto intorno alla vita e nell’addome
  • Ipertensione
  • Diabete
  • Assottigliamento della pelle
  • Infertilità
     

La terapia

La terapia dipende ovviamente dalla causa scatenante. Per donne obese ad esempio, la perdita di peso può ridurre i livelli androgeni e migliorare l’irsutismo.
In generale, la maggior parte delle terapie sistemiche e farmacologiche mirano a ridurre la produzione degli androgeni da parte delle ovaie o a inibire l’azione degli stessi sul corpo e sulla pelle (come i contraccettivi orali, gli anti-androgeni o le creme topiche)

In ogni caso il trattamento più efficace dell’irsutismo è quello che combina una terapia sistemica e farmacologica, i cui effetti non sono immediatamente visibili, con interventi destinati a minimizzare i problemi di tipo estetico (quindi anche psicologico) come la depilazione cosmetica per rimuovere i peli.

Prevenzione

L’irsutismo in genere non si può prevenire. Ma se si soffre di PCOS, il controllo dell’obesità e la prevenzione dell’insulino-resistenza – una condizione in cui l’organismo non risponde ai livelli di insulina normali – può portate a più bassi livelli di androgeni e quindi ad un grado minore di irsutismo.

BIBLIOGRAFIA:
- Irsutismi: inquadramento clinico e approccio terapeutico, Università La Sapienza di Roma, Dipartimento di Fisiopatologia Medica.
- UNM.edu –Risorsa online a cura dell’University of Maryland Medical Center (UMMC)
- Medscape.com – Hirsutism Treatment and Management
- Medicalnewstoday.com – What is hirsutism?
- Mayoclinic.com – Hirsutism