Cos’è

Per capire cosa significa insulino-resistenza occorre chiarire alcuni passaggi che il nostro organismo compie quando assorbe i cibi che ingeriamo:

  • Stomaco e intestino digeriscono e trasformano gli alimenti in uno zucchero semplice chiamato glucosio, che rappresenta la nostra principale fonte di energia.
  • Dopo la digestione il glucosio passa nel sangue e viene usato dalle cellule come energia. La quantità di glucosio nel nostro sangue viene misurata come livello di zucchero nel sangue.
  • Le cellule hanno bisogno di un ormone per portare il glucosio al sangue e questo ormone si chiama insulina. L’insulina “apre” le cellule in modo che il glucosio possa diventare energia.
  • In condizioni normali il nostro corpo produce la giusta quantità di insulina in modo che il livello di glucosio nel sangue rimane all’interno di valori sani ed equilibrati.

Insulino-resistenza significa che le cellule non utilizzano bene l’insulina che il corpo produce. Di conseguenza sono necessari livelli più alti di insulina per trasformare il glucosio in energia.

Certe volte però il corpo smette di produrre insulina in più e le cellule non sono in grado di usare quella disponibile, con il risultato di far aumentare il livello di glucosio nel sangue. Infatti, quando si parla di alterazioni nella tolleranza al glucosio significa che i livelli di zucchero nel sangue sono più alti del normale. E se questi livelli sono alti in maniera cronica si parla di diabete.

Quanto è comune nelle donne con PCOS?

Recenti studi suggeriscono che una percentuale che varia dal 50% al 70% di donne che soffrono di PCOS manifestano diversi livelli di insulino-resistenza.

Quali problemi può causare?

L’insulino-resistenza può portare l’organismo ad immagazzinare più grasso che risulta poi difficile da perdere.
Disturbi cronici legati al glucosio e all’insulina possono condurre alla sindrome metabolica e al diabete.
L'insulino-resistenza può anche sconvolgere l'equilibrio degli ormoni nel corpo. In particolare, può portare l’organismo a produrre più androgeni, una delle caratteristiche di chi soffre di PCOS.
Infine, la comparsa di macchie scure della pelle (acantosi nigricans) è di solito un segno di insulino-resistenza. E anche questa condizione è comune nelle donne con PCOS.
Infine, l’insulino-resistenza può causare complicazioni nella gravidanza come un più alto rischio di aborto e di diabete gestazionale.

Che fare?

Il numero uno delle raccomandazioni fornite alle donne con PCOS è il cambiamento dello stile di vita, attraverso una dieta ipocalorica, la perdita di peso e l’attività fisica. Perdere peso e fare attività fisica possono minimizzare molti sintomi e condizioni associate alla PCOS. Ad esempio si afferma che il 5% di perdita di peso in donne con PCOS può avere un effetto positivo sull’insulino-resistenza, sulle alterazioni della tolleranza al glucosio e sulla sindrome metabolica.

Le terapie della PCOS includono l’uso di farmaci insulino-sensibilizzanti (come ad esempio la metformina), che rendono l’organismo più sensibile all’insulina disponibile e aiutano le cellule ad utilizzare al meglio il glucosio nel sangue. Questi farmaci se usati in maniera efficace possono:

  • regolare il ciclo mestruale e l’ovulazione
  • ridurre la condizione di infertilità associata alla PCOS
  • minimizzare i segni di irsutismo
  • ridurre l’acne

La supplementazione con mio-inositolo è spesso associata all’uso di farmaci insulino-sensibilizzanti nel trattamento della PCOS e gli studi hanno dimostrato che contribuisce a ridurre il livello di insulina, a migliorare il profilo metabolico e ormonale della donna e a regolare il ciclo mestruale nelle pazienti con amenorrea e oligomenorrea.

Un migliore uso dell’insulina nel corpo inoltre riduce il rischio di malattie cardiovascolari e diabete, che è presente in maniera più elevata nelle donne con PCOS.

Le donne con PCOS hanno un maggiore rischio di complicazioni della gravidanza. Poiché molte di queste donne hanno problemi di obesità e di insulino-resistenza, le ricerche stanno indagando se la riduzione dell’insulino-resistenza può migliorare gli esiti della gravidanza. Secondo alcuni studi del National Institute of Child Health and Human Development (NICHD) i trattamenti con la metformina possono ridurre sensibilmente il rischio di aborto nelle donne con PCOS.

BIBLIOGRAFIA:
• NICHD Information Resource Center. Beyond Infertility. Polycystic Ovary Syndrome (PCOS), April 2008
• ACOG Practice Bulletin: Polycystic ovary syndrome. International Journal of Gynecology and Obstetrics, 80, 335-348.
• Myo-inositol administration positively affects hyperinsulinemia and hormonal parameters in overweight patients with polycystic ovary syndrome, Gynecol Endocrinol. 2008 Mar.